Foto

thumbsthumbsthumbsthumbsthumbsthumbs
  • Popular
  • Comments
  • Tag












Pronti, carichi, insomma in pieno stile TC Sinalunga, ci stiamo preparando ad affrontare la nuova stagione, che sarà ricca di novità e - speriamo - di grandi successi!

Iniziamo questo nuovo cammino con la certezza della Serie A2 maschile, che verrà giocata nello stesso periodo temporale dell'A1 a dimostrazione della grande importanza detenuta dal torneo cadetto. La politica "pro-vivaio" portata avanti negli ultimi anni dal presidente Marzio Bernardini e dai suoi collaboratori ha prevalso nuovamente nel processo di ringiovanimento della rosa; così, ad affiancare i quindicenni Giulio Terrosi e Amedeo Malfetti ci saranno quest'anno i forti sedicenni Marcello Serafini, Matteo Gigante e l'italo-danese di origine sinalunghese Richard Biagiotti, tutti impegnati e vincenti anche in campo internazionale. Marco Miceli invece, 989 ATP 2017, classe '98, non farà parte dei vivaisti ma si aggiungerà comunque ai veterani sinalunghesi, i nostri Pietro Licciardi, Giovanni Galuppo ed Alessandro Busini.

Una squadra giovane, come abbiamo detto, se si pensa anche che l'età media è di circa 19 anni, ma non per questo sprovveduta: potremo contare nuovamente sulle prestazioni degli stranieri Kamil Majchrzak e Jozef Kovalik, rispettivamente 221 e 141 ATP, oltre che sul nuovo acquisto belga Yannick Mertens, attualmente 326 ATP e best 179 ATP, vincitore di 25 trofei ITF nel singolo e 12 nel doppio. Il capitano della squadra, Diego Alvarez, avrà a che fare con un enorme quantitativo di talento, lungo tutta la stagione.

 

Yannick Mertens, nuovo acquisto del TC Sinalunga

 

Ovviamente non esiste solo la Serie A2 maschile, fiore all'occhiello del nostro piccolo ma orgoglioso circolo. Alcuni dei ragazzi citati in precedenza prenderanno parte anche alla squadra che disputerà il campionato di Serie C, capitanata da Alessandro La Cognata e infoltita da Gilberto Parbuono e dalla new-entry Alessandro Mangiavacchi, coetaneo dei giovani Giulio e Amedeo.

La Serie D1 parlerà femminile e vedrà scendere in campo per i nostri colori Sandra Deamelio, Alessandra Ronconi e Diana Vinerbi, aspettando il recupero della nostra Gaia Bandini colpita da un brutto infortunio che la terrà lontano dai campi ancora per un po'.

Infine, non per importanza ma solo per anzianità, faremo il tifo anche per le due squadre di D3 capitanate da Roberto Renzini e Andrea Mencarelli, oltre che per quella degli Over 50 rappresentata da Alessandro Sprugnoli.

Appuntamento alla prossima, con tante altre cose da raccontare a voi tifosi: il nostro TC Sinalunga si è piazzato intorno alla 40esima posizione assoluta per quanto riguarda il Trofeo FIT 2017, e stiamo lavorando tanto per scalare questa classifica che ci vede tra i top circoli d'Italia.

Dopo tante belle prestazioni, finalmente è arrivata la prima vittoria di questa stagione: contro il TC Palermo Due, con un risultato speculare rispetto a quello dell'andata. Un 4-2 con miglior coefficiente incontri vinti, che ci proietta sulle orme del TC Genova 1893, a quattro lunghezze di vantaggio. 

Dopo tre sconfitte arrivate per un soffio, questo risultato non può essere considerato una goccia in mezzo al mare: agevole il 62 60 a favore del maestro di casa Giovanni Galuppo contro il 2.7 Massimo Ienzi. Decisamente meno scontati i successi di Christian Perinti e Pietro Licciardi: il primo non ha lasciato scampo a Alberto Cammarata, confermando l’ottimo stato di forma di questo periodo; il ravennate Licciardi invece ha dovuto soffrire per quasi due ore per avere la meglio su Antonio Campo: un match che sembrava facilmente indirizzato dopo che i due contendenti si erano spartiti i primi due set, ma il palermitano è rimasto aggrappato nel punteggio nonostante lo svantaggio ad inizio del terzo parziale e si è arreso soltanto con il punteggio di 62 36 64. Ottima prova, nonostante la sconfitta, anche di Alessandro La Cognata, bravo a strappare un set al più quotato Francesco Palpacelli. 

Senza il loro numero 1 Marco Cecchinato, e sul punteggio di 1-3, Palermo non è riuscito nell'impresa: il doppio “forte” Licciardi/Perinti ha chiuso i conti in cinquantanove minuti contro Ienzi/Cammarata. Campo/Cammarata hanno conquistato, infine, il punto della bandiera al super tie-break contro Galuppo/La Cognata.

Non è bastato l’esordio di uno strepitoso Kamil Majchrzak per evitarci la terza sconfitta consecutiva, arrivata contro la capolista, il Circolo Tennis Maglie. Per la terza volta su tre incontri disputati usciamo battuti con il punteggio di 2-4, a bocca asciutta ma tra gli applausi del numeroso pubblico accorso. 

Nel match tra numeri 1 contro il tedesco Peter Heinrich Torebko, 472 del ranking ATP, il nostro Kamil ha mostrato, oltre ad un gioco talentuoso, la capacità di cambiare marcia e di variare tattica di fronte al solidissimo avversario. Peccato, poi, per la mancata impresa di Giovanni, a tratti eroico, arresosi solo dopo due ore e trentasei di intensa battaglia.

Se l’esordio del nostro giovane Giulio Terrosi lo ha visto impotente di fronte a Francesco Garzelli, peccato anche per il match di Pietro Licciardi contro Erik Crepaldi: in una sfida “a specchio” tra due tennisti mancini ha prevalso la maggiore aggressività del secondo. Sul 3-1 la situazione si è complicata quasi irrimediabilmente, anche se non ci siamo mai arresi sfiorando un pareggio in extremis: Majchrzak/Licciardi hanno accorciato le distanze contro Torebko/Crepaldi, mentre Galuppo/La Cognata sono andati vicini al super tie-break contro Portaluri/Garzelli, ma alla fine hanno ceduto per 63 75.

                 
 
 
 
 
            GMM        

Iscriviti

Iscriviti subito se vuoi ricevere le news e le offerte in anteprima. I tuoi dati sono riservati. Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Dove siamo

loading map...
Click item below to move to